• Italian (Italy)
  • French (Fr)
  • English (United Kingdom)
  • Español(Spanish Formal International)

Menu Principale


Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates
News sull'Africa
In questa sezione vogliamo raccogliere alcune tra le notizie che riteniamo più interessanti dal continente africano ed in particolare dal Senegal.
Gli articoli qui riportati sono tratti da fonti selezionate, con l'obiettivo di divulgare informazioni che non sempre sono accessibili nei canali di comunicazione tradizionali.

Tra i maggiori siti a cui facciamo riferimento segnaliamo:

http://www.irinnews.org
http://www.seneweb.com
http://www.afronline.org
http://www.misna.org



Thomas Sankara oggi PDF Stampa E-mail
Lunedì 15 Ottobre 2012 08:24
thomas sankaraIl 15 ottobre 1987 veniva ucciso Thomas Sankara, Presidente del Burkina Faso, uno dei Paesi più poveri del mondo. In soli 4 anni Thomas Sankara era stato in grado di concretizzare un messaggio rivoluzionario centrato su sovranità alimentare, istruzione, salute, e sulla valorizzazione del ruolo delle donne. Sankara rifiutò i finanziamenti della Banca Mondiale e del Fondo Monetario Internazionale, che avrebbero reso schiavo il suo Paese; vale la pena di ricordare che viaggiava a bordo di un'utilitaria e viveva come un uomo del popolo. Venne ucciso, e in questo coraggioso documentario su un altro Paese africano, la Liberia, si indagano le cause di quell'omicidio la cui mano armata fu Blaise Campaoré, ospite d'onore del forum sulla cooperazione conclusosi il due ottobre e organizzato dal ministro Riccardi. Se il messaggio di Thomas Sankara avesse varcato i confini del Burkina, forse il mondo oggi avrebbe un volto diverso: vale la pena conoscerlo e scoprirne la forte attualità, non solo per l'Africa.
Ultimo aggiornamento Lunedì 15 Ottobre 2012 08:33
 
Un insulto monumentale PDF Stampa E-mail
Giovedì 15 Settembre 2011 19:40

un insulto monumentaleProcedendo verso la banlieue dakaroise alla periferia della capitale del Senegal, scene di vita quotidiana sempre più crude. Dalle baracche spuntano occhi incuriositi, i bambini corrono fuori dalle loro case verso i tantissimi campetti di calcio e basket del quartiere di Ouakam, le donne tengono fermi sulle loro teste enormi ceste di frutta e molti ragazzi si allenano correndo per le strade polverose, mentre fuocherelli lontani disperdono nell’aria rifiuti difficili da smaltire. Lo sguardo si perde fra le lamiere, poi d’un tratto la statua occupa tutto il campo visivo. Inneggia alla “Renaissance Africaine”, invitando all’unione tutti i fratelli africani, ma la sua storia e il suo significato ne tradiscono l’obiettivo, tanto più se il cammino verso la sua concezione è segnato da trame politiche poco chiare e spese e lavori mai totalmente documentati.

Leggi tutto...
 


Iscriviti alla Newsletter




Fai una donazione

Donate using PayPal
Somma:
Inserisci un commento: